PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?


 All Forums
 Area tecnica
 Alianti
 ARC in Francia
 New Topic  Reply to Topic
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Lukes
Pterodattilo

1089 Posts

Posted - 17/01/2011 :  17:27:08  Show Profile  Visit Lukes's Homepage  Reply with Quote
Ciao,

qualcuno sa come fare a fare l'ARC di un aliante francese ?
C'e' qualcuno in Italia che puo farlo ?
Se bisogna portarlo alle autorita francesi, dove conviene portarlo (luogo geografico) ?
Costo ?

Grazie

Berto
Pterodattilo

Italy
1286 Posts

Posted - 17/01/2011 :  19:38:21  Show Profile  Reply with Quote
MI ricordo che in una descrizione ben fatta delle normative, il responsabile del CAMO di Antwerpen aveva asserito che essendo in UE qualunque CAMO può fare gli ARC per qualunque paese membro.
Il problema è il piano di manutenzione per cui la CAMO interessata si dovrebbe interfacciare con l'autorità preposta.
Penso che nessuna CAMO Italiana sia predisposta per questa cosa.
Eventualmente se senti Antwerpen ti possono dare migliori delucidazioni.

Marco Bertoluzza
AVM Voghera

... intanto mettilo a terra, poi parliamo dopo ...
Go to Top of Page

Lukes
Pterodattilo

1089 Posts

Posted - 17/01/2011 :  23:11:49  Show Profile  Visit Lukes's Homepage  Reply with Quote
Grazie Berto,
il problema qui e' che il CN di questo velivolo e' scaduto da "un po' ", per cui bisogna fare il reintegro, la qual cosa qualcuno sostiene che si possa fare solo in Francia, mentre io ipotizzo che, proprio grazie alle EASA nuove, si possa fare in qualunque stato della UE.
Avrei pero bisogno di qualche riscontro oggettivo inconfutabile.
Go to Top of Page

Berto
Pterodattilo

Italy
1286 Posts

Posted - 18/01/2011 :  00:31:25  Show Profile  Reply with Quote
Beh, per un reintegro proprio non so.
Di sicuro se deve intervenire l'autorità deve essere quella del paese dove è immatricolato l'aeromobile, quindi quella Francese.
Se invece il reintegro può essere fatto da una CAMO, allora può fartelo anche una Italiana ... in teoria.
In pratica ti scontrerai con la solità tendenza Italiana, per cui chiunque non sappia come e se si può fare ti dirà che non si può.

Io penso che la cosa che ti conviene fare è contattare qualcuno di Fayance o qualche altro posto francese "vicino" e chiedere a loro da chi poterlo far fare.

Marco Bertoluzza
AVM Voghera

... intanto mettilo a terra, poi parliamo dopo ...
Go to Top of Page

libelle
Pulcino

Italy
69 Posts

Posted - 18/01/2011 :  11:29:55  Show Profile  Visit libelle's Homepage  Reply with Quote
Ciao Lucas,

Da quello che leggo nella tua richiesta ci sono cose che non mi tornano. Che vuol dire "reintegro"? E' un termine che non si associa per niente ai certificati di navigabilità. Il reintegro casomai vale per i piloti in carenza di ore, ma qui non si sta parlando di un aliante che non ha raggiunto il minimo di ore volate/anno per poter ottenere il rinnovo dell'ARC. L'esperienza di volo annua per poter continuare a volare ancora non la richiedono agli aeromobili.
Se si guardano le normative europee in fatto di aeronavigabilità e mantenimento della stessa (quindi dal regolamento CE 2042/2003 e successivi emendamenti e regolamenti derivati)qualunque impresa CAMO certificata entro un paese membro di EASA può rinnovare l'ARC di un aeromobile immatricolato in un'altro paese sempre facente parte della "community" EASA.
Naturalmente questa impresa deve essere certificata per quel preciso aeromobile. Deve avere in quella che si chiamava LOA (Lista Operazioni Approvate) quel preciso aeromobile.
E' logico che una impresa CAMO Parte M par. g o f. certificata per alianti o monomotori a pistoni non può gestire un elicottero biturbina A109.
Ovviamente non sono tutte rose e fiori. Esiste la normativa comunitaria, certo che ha appianato e uniformato molte cose. Tuttavia ogni stato membro ha ancora attiva una buona parte di regolamentazione propria a carattere nazionale. Questo vuol dire che ogni stato membro può assoggettare tutti gli aeromobili immatricolati nel suo registro a normative che non sono comunitarie, ma peculiari di quello stato.
Per esempio l'ente tedesco LBA non tollera che ci siano aeromobili immatricolati nel suo registro a cui non viene rinnovata l'ARC da troppo tempo. Procedono automaticamente con la radiazione dell'aeromobile.
Per quanto posso consigliarti io qui non si sta parlando di reintegri o viaggi in Francia solo perché l'aliante è da troppo tempo fermo e allora deve tornare nel suo paese di immatricolazione per poter essere rimesso in regola.
Questo aliante ha già la documentazione di aeronavigabilità a normativa EASA? Si tratta appunto di un CN (Airworthiness Certificate) che è vitalizio, nel senso che non scade mai e un ARC, (Airworthiness Review Certificate) che appunto scade ogni anno.
Se il CN è in regola ma manca l'ARC, rivolgiti ad una impresa CAMO italiana (non so, Ghidotti, oppure Glasfaser) e fatti rifare le carte. Lo possono fare.

Edited by - libelle on 18/01/2011 11:30:31
Go to Top of Page

Lukes
Pterodattilo

1089 Posts

Posted - 18/01/2011 :  14:30:22  Show Profile  Visit Lukes's Homepage  Reply with Quote
Grazie mille a entrambi.
L'aliante ha fatto l'ultimo CN nel 2002, per cui ora deve fare il passaggio a EASA.
"Pare" (perche siamo sempre nei menadri del "si dice / hanno detto") che per questo debba essere ispezionato in Francia, dove poi emetteranno i documenti nuovi EASA.

La parola "reintegro" non era intesa nel senso del pilota, ovviamente, ma nella rimessa in condizioni (burocratiche) di volo.
Quindi, essendo non a posto il CN ...? Devo sentire un'officina autorizzata in Francia, mi sa ...
Go to Top of Page

libelle
Pulcino

Italy
69 Posts

Posted - 18/01/2011 :  14:45:04  Show Profile  Visit libelle's Homepage  Reply with Quote
Ripeto, io prima proverei a sentire una impresa italiana certificata Parte M per sentire cosa ti dicono. E' probabile che la richiesta del nuovo CN, ovvero il modulo EASA Form 25, possono fartela avere direttamente dall'ente francese DGCA.
Il modulo EASA Form 25, cioè il cosiddetto CN (da non confondere con il vecchio CN Enac in vigore fino a qualche anno fa) può essere emesso solo dagli enti aeronautici preposti.
L'ARC che accompagna il CN o più correttamente il CA (Certificate of Airworthiness)può essere invece emesso dalle aziende certificate o anche da un semplice aeroclub, se esso ha la struttura certificata con "previlegio di emissione ARC".
L'ARC (ovvero mod. EASA 15b) viene emessa da una impresa. Il CA vero e proprio lo può emettere solo DGCA, ovvero l'ente di riferimento per questo aliante con marche francesi.
Se ti rivolgi ad una azienda francese, questa azienda non fa altro che contattare DGCA e fare da tramite, esattamente come una ditta italiana.
Magari la ditta francese può avere contatti più diretti con l'ente francese, tuttavia io prima di agganciare l'aliante e portarlo a Fayence o Saint Auban chiederei il parere ad una impresa italiana. Se ti dicono "no mi spiace" sei sempre in tempo a partire per la Francia.
Go to Top of Page

Lukes
Pterodattilo

1089 Posts

Posted - 18/01/2011 :  16:23:48  Show Profile  Visit Lukes's Homepage  Reply with Quote
Grazie Libelle !!
Ti faro sapere come va a finire.
Go to Top of Page

marino
Pulcino

Italy
26 Posts

Posted - 22/09/2014 :  11:03:04  Show Profile  Reply with Quote
CIAO Lukes allora puoi dirci come è andata a finire?? mi trovo nella stessa situazione +o- e quindi vorrei maggiori info e testimonianze
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.16 seconds. Snitz Forums 2000

Suggerimenti dello staff:

                                         

Note legali (italiano):
Privacy Policy Cookie Policy
Legal notice (english):
Privacy Policy Cookie Policy

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960