PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?


 All Forums
 FIVV
 Commissione Sportiva
 CID 2011... AeCI permettendo?
 New Topic  Reply to Topic
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 28/09/2010 :  01:14:56  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage  Reply with Quote
Mi sembra sia passata inosservata qui sul forum la (brutta) notizia che riguarda noi volovelisti, ma anche i para-delta planisti, aeromodellisti e tutta la gente dell'aria. In pratica: le federazioni non possono piu organizzare le gare.

Una tegola che colpisce la testa di tutti quanti, visto che i campionati italiani in genere li organizzano le federazioni, non certo l'aeroclub d'italia. Comunque, lasciando lavorare la nostra federazione, mi domandavo se era sensato pensare di poter - nel caso - fruire del CID patrocinato da Calcinate, come storicamente è nato.

paolo

cernauta
Pterodattilo

800 Posts

Posted - 28/09/2010 :  01:27:29  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Coolwind

Mi sembra sia passata inosservata qui sul forum la (brutta) notizia che riguarda noi volovelisti, ma anche i para-delta planisti, aeromodellisti e tutta la gente dell'aria. In pratica: le federazioni non possono piu organizzare le gare.



In generale, le gare volovelistiche sono quasi sempre state organizzate da un club locale, mentre gli organi superiori prima hanno assegnato l'incarico esaminando le candidature, e poi sorvegliano lo svolgimento della gara.

Solo per pochi anni la FIVV ha figurato quale organizzatore del CID e, per un anno, delle gare estive a Rieti. La norma attuale riporta allo status quo ante... Solo che nel frattempo il Centrale si è sfederato e quindi a lui è precluso di organizzare gare a calendario ufficiale AeCI. E allora ecco: la CIM e la Coppa sono assegnate all'AeC "A.Bianchetti" di Rieti, e il CID torna ad essere denominato "Classifica Italiana di Distanza". Penso che Cool abbia ragione, si poteva in alternativa far figurare un CLub federato quale organizzatore ufficiale, ma sembra si sia scelto per avere una gara della FIVV. Non sarà quindi più necessario avere la tessera FAI con relativa assicurazione (suppongo).

Ho idea che sia cominciata una nuova guerra. Segnali di mediazione dall'AeCI non ne sono venuti, e allora... se si deve combattere, che sia per vincere. Sennò, meglio occuparsi in silenzio di cose utili e rinunciare alla battaglia.

Aldo Cernezzi
Go to Top of Page

Gianni Spreafico
Falchetto

Italy
168 Posts

Posted - 28/09/2010 :  10:42:37  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by cernauta

quote:
Originally posted by Coolwind

Mi sembra sia passata inosservata qui sul forum la (brutta) notizia che riguarda noi volovelisti, ma anche i para-delta planisti, aeromodellisti e tutta la gente dell'aria. In pratica: le federazioni non possono piu organizzare le gare.



In generale, le gare volovelistiche sono quasi sempre state organizzate da un club locale, mentre gli organi superiori prima hanno assegnato l'incarico esaminando le candidature, e poi sorvegliano lo svolgimento della gara.

Solo per pochi anni la FIVV ha figurato quale organizzatore del CID e, per un anno, delle gare estive a Rieti. La norma attuale riporta allo status quo ante... Solo che nel frattempo il Centrale si è sfederato e quindi a lui è precluso di organizzare gare a calendario ufficiale AeCI. E allora ecco: la CIM e la Coppa sono assegnate all'AeC "A.Bianchetti" di Rieti, e il CID torna ad essere denominato "Classifica Italiana di Distanza". Penso che Cool abbia ragione, si poteva in alternativa far figurare un CLub federato quale organizzatore ufficiale, ma sembra si sia scelto per avere una gara della FIVV. Non sarà quindi più necessario avere la tessera FAI con relativa assicurazione (suppongo).

Ho idea che sia cominciata una nuova guerra. Segnali di mediazione dall'AeCI non ne sono venuti, e allora... se si deve combattere, che sia per vincere. Sennò, meglio occuparsi in silenzio di cose utili e rinunciare alla battaglia.

Aldo Cernezzi




Aldo,
non è proprio così.
La FIVV ha organizzato il CID nel 2009 come Classifica di Distanza approfittando dell'organizzazione dell'OLC proprio per favorire le richieste dei piloti che con un unico invio telematico del file di volo, partecipavano automaticamente all'OLC e al CID.
Nel 2010, su richiesta di molti piloti, è stato trasformato in Campionato Italiano sfruttando anche la faccenda assicurativa FAI. Non avrebbe potuto essere Campionato Italiano senza la tessera FAI per tutti i partecipanti.
Per il 2011 nessun Club si è fatto promotore di organizzare il Campionato di Distanza per cui si è lasciata l'organizzazione all'OLC ritrasformandolo in Classifica, perché la FIVV non potrà più organizzare nessuna gara direttamente, (Nuovo Regolamento Sportivo Nazionale AeCI del Luglio 2010).
Non cambia molto ai fini del merito dei vincitori.

Riguardo alle gare di Rieti, invece, nel 2009 la FIVV ha dovuto organizzarle perché l'Aerocircolo non era federato all'AeCI (ne avremmo fatto volentieri a meno) e l'Aero Club di Rieti non era interessato a farlo.
Nel 2010 stesso discorso, ma avendo concesso più risalto all'Aerocircolo, che ha utilizzato il suo sito per le iscrizioni, l'informativa e la logistica, ci siamo tirati addosso le ire e le minacce della CCSA che in prima istanza, poi ritirata, non voleva omologare le Gare Reatine 2010.
L'AeCI infatti avrebbe preteso che la Gara in tutte le sue fasi, da quella preparatoria a quella logistica, finanziaria, informativa e sito web, doveva essere solo fatta dalla FIVV senza la partecipazione di altri enti, tantomeno l'Aerocircolo al quale era stata rifiutato dalla CCSA, la facoltà di essere L'organizzatore.
Purtroppo non abbiamo avuto altra scelta e siamo stati costretti, pena la cancellazione delle gare Reatine 2010 ad agire in questo modo. Ne avremmo fatto volentieri a meno, ma il rischio sarebbe stato essere accusati, ingiustamente, dai piloti di aver avuto la responsabilità della cancellazione delle gare Reatine 2010.

Finalmente ora si presenta sulla scena per il 2011 l'Aero Club di Rieti. Meglio così la FIVV non sarà coinvolta.

Riguardo poi al tuo commento finale cosa intendi per occuparsi in silenzio delle cose utili e rinunciare a dare battaglia ?

La FIVV, come tutte le altre Federazioni Aeronautiche, è in predicato, e se nel 2011 viene approvato il nuovo Statuto AeCI, che Leoni intende farsi approvare a breve dall'Assemblea, con un Consiglio decaduto nel 2009, la FIVV sparirà; non ci sarà più una FIVV che farà ne le cose utili ne quelle inutili.

Un buon giornalista dovrebbe dare le notizie per quel che sono e non per quel che vuol far credere o peggio ancora inserire i suoi commenti personali. Quelli sono i giornalisti dei Partiti.

Gianni Spreafico
Go to Top of Page

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 28/09/2010 :  11:04:37  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage  Reply with Quote
Non leggo nelle parole di Aldo un tono polemico, Gianni. Ma tornando al CID, siamo solo alla fine di settembre e c'è tutto il tempo per organizzarlo. Penso che l'OLC sia un ottimo sistema di controllo dei voli, vorrei sapere da Gianni se rimarrà la classifica separata per il CID (quindi con i voli dichiarati) per i piloti di club iscritti alla federazione (senza necessità di tessera FAI a questo punto). Penso sia cosi ma una conferma ci metterebbe il cuore in pace.
Ritengo che la FIVV abbia il suo bel da fare in questo momento, insieme con le altre federazioni che sono altrettanto sconcertate. Speriamo in un compromesso almeno temporale.
Go to Top of Page

cernauta
Pterodattilo

800 Posts

Posted - 28/09/2010 :  13:32:44  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Un buon giornalista dovrebbe dare le notizie per quel che sono e non per quel che vuol far credere o peggio ancora inserire i suoi commenti personali. Quelli sono i giornalisti dei Partiti.
Gianni Spreafico




Gianni,

mi spiace ma non puoi zittirmi, men che meno con una frase così assurda. Ci mancherebbe che alcuno, giornalista o privato, non potesse esprimere opinioni.

In ogni caso, qui sono un volovelista che partecipa al forum. Su Volo a Vela sono un giornalista. E ho il diritto di scrivere, sia qui, sia su VAV, oltre ai fatti anche le mie opinioni. Credo di saper scrivere in maniera tale che il lettore abbia sempre ben chiaro quando si tratta degli uni e quando delle altre.

Quanto ho scritto su gare e CID non mi pare in alcun modo incompatibile con quanto hai più approfonditamente specificato tu.

Anche il passaggio successivo, è in linea con la realtà: l'AeCI punta alla cancellazione delle Federazioni (tutte). Le Federazioni a questo punto sono, a mio parere, di fronte a una scelta. Tornare a lottare contro l'AeCI (e qui auspicavo, se si sceglie la lotta, di lottare per la vittoria con ogni mezzo, e solo se la vittoria risulta possibile); oppure chi ha operato finora per il volo a vela nazionale, può semplicemente continuare a farlo senza lottare contro l'AeCI, ma andando in Enac, gestendo gare, organizzando corsi, stage, manifestazioni ecc.... Nessuno lo può impedire, anche se non ci fosse il cappello una FIVV riconosciuta dall'AeCI.

Ci sono due strade alternative. Una è la lotta, l'altra è la resa continuando a lavorare. Non ho alcuna opinione su quale sia migliore.

Lavorare per il volo a vela, senza un riconoscimento AeCI, è quanto abbiamo fatto per una decina d'anni, prima del 2005, quando chi era con me nel consiglio FIVV operava su molti fronti senza un riconoscimento ufficiale. Ed è lo stesso che si faceva prima del 1995, quando la FIVV non esisteva.

All'epoca il riconoscimento lo abbiamo perseguito con impegno, fino ad ottenerlo (ma purtroppo il "peso" delle Federazioni nello Statuto AeCI in vigore è davvero limitato).


aldo cernezzi

Edited by - cernauta on 28/09/2010 13:34:18
Go to Top of Page

Gianni Spreafico
Falchetto

Italy
168 Posts

Posted - 28/09/2010 :  14:22:30  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by cernauta

quote:
Un buon giornalista dovrebbe dare le notizie per quel che sono e non per quel che vuol far credere o peggio ancora inserire i suoi commenti personali. Quelli sono i giornalisti dei Partiti.
Gianni Spreafico




Gianni,

mi spiace ma non puoi zittirmi, men che meno con una frase così assurda. Ci mancherebbe che alcuno, giornalista o privato, non potesse esprimere opinioni.

In ogni caso, qui sono un volovelista che partecipa al forum. Su Volo a Vela sono un giornalista. E ho il diritto di scrivere, sia qui, sia su VAV, oltre ai fatti anche le mie opinioni. Credo di saper scrivere in maniera tale che il lettore abbia sempre ben chiaro quando si tratta degli uni e quando delle altre.

Quanto ho scritto su gare e CID non mi pare in alcun modo incompatibile con quanto hai più approfonditamente specificato tu.

Anche il passaggio successivo, è in linea con la realtà: l'AeCI punta alla cancellazione delle Federazioni (tutte). Le Federazioni a questo punto sono, a mio parere, di fronte a una scelta. Tornare a lottare contro l'AeCI (e qui auspicavo, se si sceglie la lotta, di lottare per la vittoria con ogni mezzo, e solo se la vittoria risulta possibile); oppure chi ha operato finora per il volo a vela nazionale, può semplicemente continuare a farlo senza lottare contro l'AeCI, ma andando in Enac, gestendo gare, organizzando corsi, stage, manifestazioni ecc.... Nessuno lo può impedire, anche se non ci fosse il cappello una FIVV riconosciuta dall'AeCI.

Ci sono due strade alternative. Una è la lotta, l'altra è la resa continuando a lavorare. Non ho alcuna opinione su quale sia migliore.

Lavorare per il volo a vela, senza un riconoscimento AeCI, è quanto abbiamo fatto per una decina d'anni, prima del 2005, quando chi era con me nel consiglio FIVV operava su molti fronti senza un riconoscimento ufficiale. Ed è lo stesso che si faceva prima del 1995, quando la FIVV non esisteva.

All'epoca il riconoscimento lo abbiamo perseguito con impegno, fino ad ottenerlo (ma purtroppo il "peso" delle Federazioni nello Statuto AeCI in vigore è davvero limitato).


aldo cernezzi



Purtroppo, l'AeCI ha il monopolio per legge dell'organizzazione delle Manifestazioni Sportive, quindi niente da fare, ho passi per l'AeCI o le gare non le organizza nessun altro e l'ENAC vuole la richiesta da AeCI per tutte le manifestazioni di qualsiasi sorta. Al massimo possiamo organizzare garette, non a calendario ufficiale, non FAI. (Sempre nuovo Regolamento Sportivo Nazionale) Ecco il perché del mantenimento del CID/OLC.
I vari corsi come quelli per creare i Giudici o direttori di gara (e ce ne sarebbe bisogno) è anche questo di competenza solo AeCI e non può farlo nessun altro salvo forse gli Aero Club Federati con delega dell'AeCI.
Gli stage di II° o III° periodo avrebbero dovuto essere di competenza FIVV tramite un Centro Federale, ma come sai anche qui ci ha messo lo zampino l'AeCI e dopo tante promesse e idee di creare una Saint Auban Italiana (idea di Leoni, assemblea FIVV di Voghera) è per il momento in stallo con le molte polemiche tra fautori e contrari (AECCVV).

Solo i corsi istruttori o le scuole di volo possono essere fatti con la sola autorizzazione ENAC, e non è certo un compito della FIVV occuparsi di ciò.
Gli altri contatti con ENAC/ENAV per normative, disciplina delle scuole, istruttori, antincendio, spazio aereo ecc. anche questo è di competenza AeCI che poco ha fatto in passato; e salvo in sporadiche occasioni, gli enti non riconoscono le Federazioni, ma solo l'AeCI come interlocutore ufficiale. In proposito si è finalmente sbloccata la questione antincendio e anche in altri aeroporti, per il momento del NE, l'antincendio può essere gestito da 1 solo pompiere ed un autista semplice come a Rieti e non più da 2 pompieri certificati.
Come vedi ci rimane poco, a parte continuare a prendere pesci in faccia da AeCI e da chi non digerisce l'utilità della FIVV e qui potrei aprire una lista di nomi e cognomi.......

Il peso delle Federazioni nello Statuto attuale ha poco peso, ma non ne avrà più alcuno se passa il nuovo Statuto.

Gianni
Go to Top of Page

Gianni Spreafico
Falchetto

Italy
168 Posts

Posted - 28/09/2010 :  14:29:35  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Coolwind

Non leggo nelle parole di Aldo un tono polemico, Gianni. Ma tornando al CID, siamo solo alla fine di settembre e c'è tutto il tempo per organizzarlo. Penso che l'OLC sia un ottimo sistema di controllo dei voli, vorrei sapere da Gianni se rimarrà la classifica separata per il CID (quindi con i voli dichiarati) per i piloti di club iscritti alla federazione (senza necessità di tessera FAI a questo punto). Penso sia cosi ma una conferma ci metterebbe il cuore in pace.
Ritengo che la FIVV abbia il suo bel da fare in questo momento, insieme con le altre federazioni che sono altrettanto sconcertate. Speriamo in un compromesso almeno temporale.



SI. Il CID manterrà la classifica separata per i piloti Italiani e dei Club, stiamo rivedendo il regolamento perché quello del 2010 era troppo complicato e il sistema OLC non riusciva a distinguere tutte le tipologie di voli e punteggi. Sarà necessaria l'iscrizione alla FIVV (sempre che la FIVV esista ancora) perché l'OLC richiede un quid per ogni partecipante al CID (non all'OLC) per gestire la classifica separatamente, ma sarà compreso nell'iscrizione alla FIVV.

Gianni Spreafico
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.19 seconds. Snitz Forums 2000

Suggerimenti dello staff:

                                         

Note legali (italiano):
Privacy Policy Cookie Policy
Legal notice (english):
Privacy Policy Cookie Policy

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960