PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?


 All Forums
 Argomenti principali
 Sicurezza
 L'angolo delle "cazzate"
 New Topic  Reply to Topic
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 8

pierfax
Pterodattilo

Italy
1029 Posts

Posted - 30/07/2012 :  12:10:25  Show Profile  Visit pierfax's Homepage  Reply with Quote
ciao marco ...... mmmmm in effetti è il mio chiodo fisso quando vedo le foto dei voli in onda..
ma il punto è : ... quota a cui si sono svolti gli eventi ? montagne sotto ?

perchè se stiamo parlando di sbucare da una nube, tempo fa mi avevano insegnato una tecnica che ancora non ho provato; ne parlavamo ad Enemonzo al raduno CVAO con i soci di verona ed in pratica consistava nel tirare fuori i diruttori e cabrare al massimo lentamente l'aliante trimmandolo ......
in pratica dovrebbe autolivellarsi, se riesci a non toccare nulla, portandoti giù ....
chiaro che devi sapere dove sei in quel momento ......

avrebbe potuto aiutarti questa innovativa tecnica che definirei ..." LA FOGLIA MORTA " ?


FAX

Pier Fassina
Go to Top of Page

Berto
Pterodattilo

Italy
1286 Posts

Posted - 30/07/2012 :  13:52:29  Show Profile  Reply with Quote
La quota a cui si sono svolti gli eventi era intorno ai 3000 mt, le montagne sotto ci sono, ma con cime a 1700, più basse delle basi nube, quindi uscire sotto non era un problema.
La tecnica che hai menzionato potrebbe funzionare, i diruttori estratti dovrebbero stabilizzare molto l'aliante, ma un minimo controllo sul cabra e picchia per il mio aliante è comunque necessario, altrimenti si innesca una fugoide pronunciata (un naturale movimento dell'aliante lasciato libero che alternativamente cabra, poi picchia, poi cabra e così via).

Purtroppo però uscire a bassa velocità da sotto avrebbe voluto dire trovarsi comunque basso e senza energia in zona inatterrabile, quindi ho preferito non tirare fuori i diruttori e attendere di uscire lateralmente, fortunatamente senza aver accumulato assetti strani.

Scartata a priori la vite, in quanto è veramente facile finire in spirale picchiata, e a quel punto se sei ancora in nube ti voglio vedere.

Marco Bertoluzza
AVM Voghera

... intanto mettilo a terra, poi parliamo dopo ...
Go to Top of Page

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 30/07/2012 :  14:32:16  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage  Reply with Quote
Berto, sapendo che usi LK voglio dirti che per quella brutta situazione a suo tempo ho pensato la pagina TRI 1.6.
Il problema in volo con solo la bussola e l'altimetro è che non hai alcun modo di controllare il rollio se inneschi una virata. Guardare la bussola magnetica non serve a nulla, a causa delle accelerazioni involontarie (assetto che cambia, anche solo per la termica che ti alza la coda). Come sappiamo, le accelerazioni hanno lo spiacevole effetto di far "girare" la bussola quasi sempre. Dunque se sei in nube, e non vedi nulla, la pagina 1.6 di dice (con un certo ritardo) come sei messo veramente sull'asse di rollio, o perlomeno ci prova. Alternative, senza un giroscopio, non ce ne sono.
Devi correggere con piccoli movimenti della barra, per arrivare ad annullare il rollio (o per tenerlo sotto controllo).
Solo quando proprio non hai alternative, e stai già in IFR. Questa pagina TRI dei poveri è sempre meglio di un calcio nel sedere. Prima di entrare in panic mode, decidi qual è la bussola da tenere per uscire dalla nube.
Controlla su 1.6 la track indicata, che devi mantenere o correggere.
L'assetto lo controlli di conseguenza, sapendo di non tirare inutili G quando sei inclinato.
Go to Top of Page

freewing70
Pterodattilo

Italy
1256 Posts

Posted - 30/07/2012 :  15:09:04  Show Profile  Visit freewing70's Homepage  Reply with Quote
So che non e' bello da raccontare, ma ad AO un pilota, un po' di anni or sono, sotto onda ha trovato il Monte Emilius http://it.wikipedia.org/wiki/Monte_Emilius in piena nube. Amen.
Prima di fare onda e' bene sempre avere in vista un buco fra le nubi dove scendere: e' banale, ma aiuta tanto.

Quest'anno ho fatto onda con un amico (6100 H e un bel mare di nubi davanti) e, nonostante il buco per passare fosse sempre in vista, LK ci ha aiutato tantissimo nello scarroccio per capire dove eravamo.
Con circa 100 Km/h di vento il gps si e' rivelato utilissimo.

Se qualcuno scopre "certezze" sul metodo descritto da "diruttori fuori e cabra" ci dia lumi.
Comunque W la pagina 1.6.

- enrico
www.architettogirardi.it

Edited by - freewing70 on 30/07/2012 17:09:00
Go to Top of Page

pierfax
Pterodattilo

Italy
1029 Posts

Posted - 30/07/2012 :  17:07:00  Show Profile  Visit pierfax's Homepage  Reply with Quote
mi sembrava che la cosa fosse stata suggerita da marco K di verona .... ma non so se legge la lista.... minus..... pensaci tu a farci avere lumi.....

FAX

Pier Fassina
Go to Top of Page

Berto
Pterodattilo

Italy
1286 Posts

Posted - 30/07/2012 :  19:10:02  Show Profile  Reply with Quote
Mentre ero nel bianco totale ho effettivamente pensato al TRI di LK, ma ho subito scartato l'idea perché non sapendo dove fosse esattamente la pagina non ho ritenuto plausibile mettermi a cercarla in situazione ad alto stress, sommando stress a stress.
Non ho invece assolutamente pensato a tenere d'occhio la traccia gps, che era immediatamente a portata e sarebbe stata molto utile per capire dove stavo andando e se ero in planata o in virata destra o sinistra.
Spero che non mi capiti più, ma in caso me ne ricorderò.

Marco Bertoluzza
AVM Voghera

... intanto mettilo a terra, poi parliamo dopo ...
Go to Top of Page

dg808
Falchetto

Italy
161 Posts

Posted - 31/07/2012 :  15:54:39  Show Profile  Reply with Quote
Ciao, Marco e' al mare e non so se sia stato lui a riferiti la cosa....comunque ricordo di aver letto un articolo su soaring magazine ( cerco di recuperarlo ) dove appunto era descritta la tecnica seguente per cavarsi d'impaccio in caso di mancanza di visibilità e per forare uno strato di nubi in emergenza ( ovviamente senza le montagne dentro ). Chiaramente si consigliava di provarla prima per familiarizzarci e per capire il comportamento del proprio aliante; vite assolutamente esclusa, per le ragioni scritte da Berto...a seconda del centraggio, la vite potrebbe non innescarsi o trasformarsi in spirale picchiata che senza vedere e senza strumenti porterebbe a uscire dalla nuvola con la sola fusoliera!
La tecnica descritta era questa ( a memoria )

Fuori tutti i diruttori e mantenerli
Trim tutto indietro
Levare le mani dalla barra e i piedi dalla pedaliera
Attendere di ritrovare la visibilità costringendosi a non toccare niente!

Ciao
Andrea



quote:
Originally posted by pierfax

mi sembrava che la cosa fosse stata suggerita da marco K di verona .... ma non so se legge la lista.... minus..... pensaci tu a farci avere lumi.....

FAX

Go to Top of Page

pierfax
Pterodattilo

Italy
1029 Posts

Posted - 31/07/2012 :  16:15:33  Show Profile  Visit pierfax's Homepage  Reply with Quote
ora che ci rifletto eri tu ad avermelo detto andrea ....:-)
mi sa che è meglio provarla prima che serva veramente....non costa molto....

grazie

Pier Fassina
Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 31/07/2012 :  16:17:23  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage  Reply with Quote
ciao Andrea,
ma tu hai provato (ovviamente non in nube) a fare quanto descritto?
Io avrei difficolta' a farlo anche con gli apparati audio/video (orecchie e occhi)in piena funzione...
non so come si puo' comportare un flappato, flap in posizione L tutto trim a cabrare e tutti aerofreni.... magari a 50 di carico

da provare!

Alberto
Go to Top of Page

dg808
Falchetto

Italy
161 Posts

Posted - 31/07/2012 :  16:18:37  Show Profile  Reply with Quote
Altra cosa....io ho provato sul mio flappato ( dg808 ) e funziona, anche se ho dovuto forzare il trim al max posteriore...ma credo sia una questione che varia da aliante ad aliante, dipende da come e' regolato il trim, dal centraggio, etc.
Nel mio caso ho messo flap a 0 , l'articolo non ne parlava, mi sembra, ma avendo l'arco bianco a 190 km/h ( senza contare che se si e' molto in alto influisce su tutte le velocita' caratteristiche ) ho pensato che fosse la configurazione più sicura, ovviamente.
Ciao
Andrea


quote:
Originally posted by dg808

Ciao, Marco e' al mare e non so se sia stato lui a riferiti la cosa....comunque ricordo di aver letto un articolo su soaring magazine ( cerco di recuperarlo ) dove appunto era descritta la tecnica seguente per cavarsi d'impaccio in caso di mancanza di visibilità e per forare uno strato di nubi in emergenza ( ovviamente senza le montagne dentro ). Chiaramente si consigliava di provarla prima per familiarizzarci e per capire il comportamento del proprio aliante; vite assolutamente esclusa, per le ragioni scritte da Berto...a seconda del centraggio, la vite potrebbe non innescarsi o trasformarsi in spirale picchiata che senza vedere e senza strumenti porterebbe a uscire dalla nuvola con la sola fusoliera!
La tecnica descritta era questa ( a memoria )

Fuori tutti i diruttori e mantenerli
Trim tutto indietro
Levare le mani dalla barra e i piedi dalla pedaliera
Attendere di ritrovare la visibilità costringendosi a non toccare niente!

Ciao
Andrea



quote:
Originally posted by pierfax

mi sembrava che la cosa fosse stata suggerita da marco K di verona .... ma non so se legge la lista.... minus..... pensaci tu a farci avere lumi.....

FAX



Go to Top of Page

dg808
Falchetto

Italy
161 Posts

Posted - 31/07/2012 :  16:28:42  Show Profile  Reply with Quote
Ciao, ho postato l'aggiunta senza vedere il tuo post ma abbiamo pensato la stessa cosa.
E' una prova da fare, sul mio l'ho fatta a 41 di carico perché non avevo acqua dentro.....tutto molto tranquillo e stabile, con i diruttori fuori si stabilizza moltissimo e rimane un leggero saliscendi del muso. Ho perso circa 400 mt sul lago ritrovandomi con parametri molto simili a quando ho iniziato la manovra....ha variato la prua alcune volte a causa dei movimenti dell'aria, ma sempre con una forte tendenza a livellare le ali.
Andrea



quote:
Originally posted by AlbertOne

ciao Andrea,
ma tu hai provato (ovviamente non in nube) a fare quanto descritto?
Io avrei difficolta' a farlo anche con gli apparati audio/video (orecchie e occhi)in piena funzione...
non so come si puo' comportare un flappato, flap in posizione L tutto trim a cabrare e tutti aerofreni.... magari a 50 di carico

da provare!

Alberto


Go to Top of Page

dgtrecentowl
Aquila imperiale

Italy
633 Posts

Posted - 31/07/2012 :  17:16:10  Show Profile  Reply with Quote
Io ho provato il TRI di LK8000 in assenza assoluta di stress.....con Condor......ahahah

Ha funzionato .....mantenendo velocità ed assetto sono uscito dalla nube in perfetta planata ....

ciao
Mino

Go to Top of Page

Alebu
Pulcino

Italy
94 Posts

Posted - 01/08/2012 :  13:09:07  Show Profile  Reply with Quote
CAZZATA... ...che vedo fare spesso. Sollevare la coda dallo stabilizzatore orizzontale.
Purtroppo frequentemente, per facilitare la rimozione del ruotino di coda, vedo (con orrore e sofferenza) persone far leva sullo stabilizzatore orizzontale (senza pilota a bordo, da un solo lato e magari neanche alla radice).
Non essendo il tipo di carico per cui quella parte è stata progettata, magari tante volte non succede nulla, ma dagli e dagli...
Grazie a tutti quelli che dopo aver letto, non lo faranno più.
Go to Top of Page

rossopompeiano
Pulcino

16 Posts

Posted - 21/11/2013 :  23:56:00  Show Profile  Reply with Quote
topic utilissimo, peccato sia fermo da tanto.
Go to Top of Page

sierramike
Pulcino

Italy
62 Posts

Posted - 25/11/2013 :  17:41:00  Show Profile  Reply with Quote
Sta i a vedere che nessuno fa più cazzate.
Go to Top of Page
Page: of 8 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.19 seconds. Snitz Forums 2000

Suggerimenti dello staff:

                                         

Note legali (italiano):
Privacy Policy Cookie Policy
Legal notice (english):
Privacy Policy Cookie Policy

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960