PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?


 All Forums
 Argomenti principali
 Fuoricampo
 .... Fuoricampo si ma chi confessa per primo
 New Topic  Topic Locked
Previous Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 6

Kappe
Pterodattilo

Italy
2095 Posts

Posted - 07/06/2006 :  08:46:34  Show Profile  Visit Kappe's Homepage  Click to see Kappe's MSN Messenger address
Go to Top of Page

Cincillà
Aquila imperiale

Italy
433 Posts

Posted - 11/01/2007 :  17:55:39  Show Profile
Adesso vi annoio un po' con un paio di considerazioni Condoriane.

Lo so che su questo forum ci sono assatanati che su Condor si rincorrono a 150 km/h di media e che vorrebbero pure aumentare la VNE.
Recentemente ho provato a farne un uso più da “pensionato” e cioè simulare delle planate finali basate su voli fatti in passato. Ho così scoperto (?)/verificato anche visivamente che due dei fuori campo che ho fatto un po’ di anni fa (Olgiate Comasco e Campi del Barone) me li potevo benissimo evitare, e in sicurezza. Arrivando cioè con i classici 200 m sull’aeroporto.

Allora non avevo a bordo GPS e computer sofisticati. Sapevo bene dove ero, ma evidentemente i calcoli approssimativi fatti al momento, la mancata pianificazione “di dettaglio”, ma soprattutto la poca dimestichezza con le planate finali a bassa quota in aliante mi hanno fatto optare per il campo. Forse anche per l’effetto calamita che un bel campo esercita sempre nei confronti della classica planata al cardiopalma.
Validi suggerimenti che ho ricavato:
> pianificare anche i dettagli di un volo può essere determinante (quando si arriva in zona cacca è bene non dover pensare troppo)
> bisogna sapere sempre dove si è, e più si è precisi meglio è
> bisogna fidarsi dei propri calcoli e degli strumenti. Se il computer ti dice che sei 100 m sopra la planata (più la sicurezza di 200m) e te lo confermano anche i tuoi calcoli, bisogna fidarsi e andare, anche se la sensazione è di essere già per terra.

Perché? perché un fuori campo è sempre un’incognita e se sono ragionevolmente sicuro di arrivare ad un aeroporto, è meglio l’aeroporto.
Chi è abituato a fare gare (non il sottoscritto) ha sicuramente l’occhio abituato alle planate raso terra. Ma chi vuol fare del cross country tranquillo, o chi comincia, è abituato a stare alto e non ha l’occhio abituato a certi angoli di planata. E invece è meglio farci l’abitudine. Perché può essere più sicuro.

La cronaca.
Olgiate Comasco
Lasciato Calcinate sotto il temporale per Alzate, arriviamo in 4 a 800 m QFE Alzate (cioè circa 1200 QNH) su Olgiate (Parè).
E’ vero, il tempo poteva peggiorare, era nero un po’ dappertutto (ma non in pianura), qualche goccia d’acqua l’avevamo ancora sulle ali, ma Olgiate è a 14 km da Alzate e 17 da Calcinate. Però appena visto il bel campone non abbiamo neanche pensato di proseguire. Forse abbiamo fatto bene ma se guardo i calcoli:
(con LS4 eff. 40) per Alzate ci volevano 350+200+390=940 m QNH.
Degradiamo la polare a eff. 30. Quota richiesta 470+200=1060 m QNH
Per Calcinate, distante 17 km: 450+200 (sicurezza) +200 (elev. Calcinate) =850 m QNH
Degradiamo eff. a 30: 570+200+200=970 m QNH
Io ne avevo 1200. Potevo scegliere sia Alzate che Calcinate. Venendo dal temporale di Calcinate andava benissimo Alzate, anche perché così ero a casa.
Ho provato con Condor, degradando la polare dell’LS8 (15m) con 20 km/h di vento contrario, e sono arrivato come previsto. Con delle prospettive (angolo di planata, quota raso terra etc) che difficilmente si provano in aliante.

Campi del Barone.
Il tema era Celano, Gualdo, con LS4. Vento leggero(?) da N/NE. Girato Celano, lascio con 2400 QNH e cerco di appoggiarmi al Velino. Errore. Mi allargo verso Ovest, cerco, tasto ma la discesa continua fino ad arrivare al traverso dei campi del Barone con 1600 QNH. Troppo pochi per me per andare avanti. E’ una delle prime volte che passo di qua e la zona avanti non è molto atterrabile. Continuo a cercare sui rilievi a Ovest, mi sposto verso Nord ma non ho la quota sufficiente per arrivare a Nord sopravento alle pendici del Velino. Riesco a non perdere quota ma di spostarsi non se ne parla. I Campi del Barone sono a circa 700 m di quota, così come la pista di Celano che dista 20 km.
Calcoli: quota per raggiungere Celano (eff. 40): 500+200+700=1400 m QNH, mentre con eff. 30: 670+200+700=1570 m QNH.
Tenendo conto del vento da Nord e del fatto che a bassa quota le discendenze sicuramente sarebbero state meno significative del sottovento al Velino a 2000 m, potevo ragionevolmente tentare di tornare a Celano.
Conclusione: diruttori, bel circuito e atterraggio ai Campi del Barone.
Rifatta la planata con Condor, sempre LS8 e vento contro di 50 km/h!!! arrivo sulla pista di Celano con 200 m (ho sfruttato un po’ la dinamica a sud del collinino appena a NE di Avezzano, passandolo più basso della cresta) . Sempre con l’impressione di volare raso terra, ma arrivo.
Senza vento contrario non c’è storia.
Grande strumento Condor. Ti permette di verificare anche visivamente che si può volare basso e in sicurezza. Provate a girare lo spigolo Ovest del Legnone con 1500 m QNH (sono 1100m di Alzate, circa 1100 m sotto la cima del Legnone!!) e atterrare in tutta tranquillità alla Kong. Io dal vero non l’ho mai fatto.
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, soprattutto chi fa spesso gare.

PS per Tellurico.
Si può impostare una polare personalizzata su Condor?
Go to Top of Page

Thunderjet
Pterodattilo

Italy
1517 Posts

Posted - 11/01/2007 :  18:50:30  Show Profile  Visit Thunderjet's Homepage  Click to see Thunderjet's MSN Messenger address
oddio io di atterrare alla kong dove volavo con l'ulm ci penserei su, no per la lnghezza quanto per la larghezza.:-)
no purtroppo non si possono "taroccare" le polari se no metterei i punti del libelle...

Happy Landings...
Meglio essere a terra e sognare di essere in volo che essere in volo e sognare di essere a terra


Cun calma e cun pazienza, ghan fà el bus del cuu a vun che l'era senza.
-------------------------
Go to Top of Page

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 11/01/2007 :  22:12:27  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage
In che senso per la larghezza.. io ci sono atterrato alla kong con un 15m, ma anche con un 20m ce n'era d'avanzo. Se la pista è sgombra è un gran bel posto per atterrare, c'è pure la manica a vento hehe.
Go to Top of Page

Thunderjet
Pterodattilo

Italy
1517 Posts

Posted - 11/01/2007 :  22:28:26  Show Profile  Visit Thunderjet's Homepage  Click to see Thunderjet's MSN Messenger address
allora l'hanno allargato io ci volavo in ulm e non mi sembrava ci fosse tutto quello spazio...

Happy Landings...
Meglio essere a terra e sognare di essere in volo che essere in volo e sognare di essere a terra


Cun calma e cun pazienza, ghan fà el bus del cuu a vun che l'era senza.
-------------------------
Go to Top of Page

Tellurico
Pterodattilo

Italy
6040 Posts

Posted - 12/01/2007 :  00:58:40  Show Profile  Visit Tellurico's Homepage
Grazie per le interessanti considerazioni Cincillà!
Per ora purtroppo non si possono taroccare le polari... si può sempre volare con l'ASK13 però

Giuliano
Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 12/01/2007 :  09:18:18  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage
Ciao Cincilla',
a parte le solite considerazioni che in qualunque caso con Condor se va male la planata...Riavvi il gioco..
Farei due chiare distinzioni: tra la prima planata e la seconda.
Naturalmente quello che vado a dire è in base alla mia esperienza e sicuramente qualche pilota mi contraddirà, ma sono cose che ho vissuto sulla mia pelle e me ne sono fatto un idea!
Prima Planata: era tutto nero pioveva e hai deciso per il Fuori campo.Con il temporale io sono sempre tornato, sarà stato C..o , ma se si tolgono gli occhiali da sole ci si accorgera' che non era poi cosi' scuro ;-),oltretutto le nuvole indicano chiaramente se c'è da salire o se invece piove,intendo dire una planata finale con nuvoloni scuri puo' riservare buone sorprese (le leggi sulle nuvole), se inoltre la via di fuga verso la pianura indicava bello ,la possibilità di trovare convergenza era alta.Io sarei andato avanti, ho fatto parecchi chilometri sotto piovaschi e temporali (locali) ,ed alcune volte sono salito sotto l'acqua (es: su Bologna nel 2004 durante i C.I. +2.3 di media)..poi il Computer di volo è efficiente e non influenzato dal vento (se nel temporale hai il vento, bhe allora è tardi e starà pure diluviando...)
Seconda Planata: sarei atterrato ai campi del Barone!Si perchè il vento non lo leggi e tantomeno lo simuli, è vero che con il costone messo giusto la direzione l'intensita' ecc..ma basta un bel -4 e al costone non ci arrivi! poi hai tutto il tempo di chiederti perchè hai beccato il -4 , magari accanto all'aliante scassato in un campo in salita (sig ne so qualche cosa?)...E non c'è computer che tenga! il computer non ti dirà mai se becchi un sottovento da -4 per 1 minuto, mentre con il temporale ,puoi sempre valutare le nuvole! Con il vento le planate raso terra non vanno fatte, in un "amen" ti trovi nella Merda (quella vera).
Poi fare le planate raso 0... non ci si abitua mai!

AlbertOne




Edited by - AlbertOne on 12/01/2007 09:20:26
Go to Top of Page

Cincillà
Aquila imperiale

Italy
433 Posts

Posted - 12/01/2007 :  10:29:17  Show Profile
Grazie Alberto.
Aspettiamo anche le idee/esperienze di altri.

PS
Comunque credo che anche oggi rifarei i due fuori campo esattamente come allora. Da Olgiate ad Alzate non è così atterrabile e dal Barone ad Avezzano non conosco bene il terreno.
Il messaggio finale per me è stato che comunque è utile conoscere sempre le varie possibilità che si hanno a disposizione. Allora la possibilità di planare a casa alla massima efficienza non l'avevo neanche valutata. Come giustamente hai detto, forse nel primo caso (Olgiate) sarebbe stato altrettanto prudente tentare il rientro, mentre dal Barone i rischi sarebbero stati maggiori. Però la decisione sarebbe stata il risultato di una valutazione e di una scelta tra alternative possibili. E questo (almeno a me) dà sicuramente più tranquillità e sicurezza psicologica.

Go to Top of Page

stepo
Aquila imperiale

Italy
640 Posts

Posted - 13/01/2007 :  14:51:30  Show Profile
Azz Roby che ricordi!
Sai che ho ancora le foto in giro di quel fc...
Dovrei scannerizzarle!
Mi ricordo, bel campo in leggera salita, con atterraggio sotto la pioggia...
Ti ricordi la faccia del contadino Abruzzese che ha detto:"Ma chist' nun è un aeruport'! (Si era proprio abruzzese, infatti c'è stato un mio piccolo smarrimento convinto di essere in quel di Rieti... ).

PS: mi scusi il Folgore71 x la scrittura dialettale che scritta così sembra napoletano..

quote:
Originally posted by Cincillà
La cronaca.
Olgiate Comasco
Lasciato Calcinate sotto il temporale per Alzate, arriviamo in 4 a 800 m QFE Alzate (cioè circa 1200 QNH) su Olgiate (Parè).
E’ vero, il tempo poteva peggiorare, era nero un po’ dappertutto (ma non in pianura), qualche goccia d’acqua l’avevamo ancora sulle ali, ma Olgiate è a 14 km da Alzate e 17 da Calcinate. Però appena visto il bel campone non abbiamo neanche pensato di proseguire. Forse abbiamo fatto bene ma se guardo i calcoli:
(con LS4 eff. 40) per Alzate ci volevano 350+200+390=940 m QNH.
Degradiamo la polare a eff. 30. Quota richiesta 470+200=1060 m QNH
Per Calcinate, distante 17 km: 450+200 (sicurezza) +200 (elev. Calcinate) =850 m QNH
Degradiamo eff. a 30: 570+200+200=970 m QNH
Io ne avevo 1200. Potevo scegliere sia Alzate che Calcinate. Venendo dal temporale di Calcinate andava benissimo Alzate, anche perché così ero a casa.
Ho provato con Condor, degradando la polare dell’LS8 (15m) con 20 km/h di vento contrario, e sono arrivato come previsto. Con delle prospettive (angolo di planata, quota raso terra etc) che difficilmente si provano in aliante.

Go to Top of Page
Page: of 6 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page
 New Topic  Topic Locked
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.09 seconds. Snitz Forums 2000

Suggerimenti dello staff:

                                         

Note legali (italiano):
Privacy Policy Cookie Policy
Legal notice (english):
Privacy Policy Cookie Policy

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960