PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?


 All Forums
 Area voli
 Aeroclub
 Forum dei Valbremboti
 New Topic  Topic Locked
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 18

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 24/07/2006 :  18:57:15  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage
E' finita che sono atterrato alla kong! Il tema era raggiungibile se non fossi decollato alle 14 e 30 ma due ore prima! Non dipendeva da me.. Il tema era: lago del diavolo (a sud-est di sondrio), brunate, iseo, per un totale di circa 200km su tre punti. Dopo il primo pilone del diavolo prima cazzata: perdo tempo per girare il legnone per "capire" dove stava la termica che qualche tempo fa non avevo trovato. Mezzora sbattuta via e vien tardi. A quel punto la giornata si stava spegnendo, ma i 2300m sulla grigna settentrionale mi fanno andare a girare brunate. Cazzeggio su una termica a est del san primo e poi anche a ovest di san primo, per "capire" dove stava la termica "per la prossima volta" (altro tempo sprecato). Arrivo a brunate, faccio il pilone e quota 1900 qfe.

Non guardo l'orologio e parto in quarta per passare tra le grigne, agganciare sul castello regina e proseguire per il lago di endine. Questa era l'idea, del tutto stupida.
Ma come si fa a partire alle 17.25 da brunate pensando di andare ad iseo? Avrei dovuto puntare al cornizzolo, attraversare e tornare a casa in tranquillità.
Invece punto al palanzone, che non dà piu nulla, ci sono discendenze e arrivo a san primo con 1460 m (sempre qfe).
Non ho trovato una sola termica e faccio la cazzata: non ragiono e decido di tornare verso i corni di canzo, invece di attraversare. Dal san primo ai corni di canzo perdo 400 metri. L'aria scende perchè i costoni a est sono caldi, mi dico "devi fare 90 gradi e attraversare" ma niente, duro.. arrivo con 1090m ai corni di canzo, che passo sotto cresta a sud, con poca restituzione. In ogni caso non mi passa per la testa di fare un otto lì sotto. Decido di puntare al barro e provare ad attraversare da li (meglio tardi che mai). Al barro ho 920m qfe, e ormai mi sono arreso. Avrei dovuto attraversare, maledizione, e in caso di problemi sarei atterrato alla kong, invece cazzeggio provando ad andare avanti per altri 10 (dieci) km sempre in discesa (per forza, era l'altro costone che tirava). Vado verso brivio deciso a scendere li, quando mi dicono di scendere alla kong di cisano bergamasco. La pista è bene in vista, bella pulita (e corta, 290m misurati dopo), faccio il circuito e atterro in 150m scarsi, chiudendo la giornata.

A mente fredda, non capisco veramente cosa mi sia passato per la testa. Perchè non ho attraversato subito, o almeno alla seconda volta? sarei tornato in tutta tranquillità a casa.. e se non avesse funzionato dove atterravo? alla kong, dove guarda caso sono atterrato comunque, facendo tanti km in discendenza. Pirla di un pirla..

In ogni caso, in ogni istante avevo ben in vista l'atterraggio a brivio, quello della poncia e quello della kong, ed ero in piena sicurezza. Penso che alla fine mentalmente mi sia arreso prima dei corni di canzo, e qualcosa in me abbia pensato di mollare il colpo e scendere "perchè non capivo", mentre era tutto cosi chiaro..

Mi servirà per la prossima volta, ma non voglio cambiare atteggiamento riguardo alla sicurezza: nel momento in cui, anche con migliaia di ore alle spalle, mi ritroverò a non capire, mi riprometto di fare sempre la stessa scelta: con ampio margine scelgo un ottimo posto e atterro, e i ragionamenti li farò a terra senza rimpianti.

Come in questo caso.








Go to Top of Page

Tellurico
Pterodattilo

Italy
6040 Posts

Posted - 24/07/2006 :  21:37:44  Show Profile  Visit Tellurico's Homepage
Grazie per l'istruttivo racconto C00L!
Beh hai stabilito un altro record mi sa, non so quanti hanno fatto il primo fuoricampo senza ancora il brevetto... HEHEHE!

A presto!

Giuliano
Go to Top of Page

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 24/07/2006 :  22:26:34  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage
ahime, temo non sia cosa che passerà liscia.. comunque giovedi rientra un futuro postfrontale che mi scorazza in biposto, a me stare davanti o dietro non fa differenza, l'importante è stare in aria.. poi ho un paio di termiche da provare che ho sbirciato al gritti..
Go to Top of Page

michele
Pterodattilo

Italy
4917 Posts

Posted - 24/07/2006 :  23:29:03  Show Profile
Beh complimenti per lo spirito di avventura!

Michele Borghi
AVL - http://www.avl.it

Se la prima volta non ti riesce, il paracadutismo non fa per te. [Legge di Murray]
Go to Top of Page

instabile
Pterodattilo

Italy
1374 Posts

Posted - 24/07/2006 :  23:48:58  Show Profile
Mi dispiace per il fallimento del tema non compiuto, ma sono altresì contento per la resa in completa sicurezza!!!!!
Pensare che mi hai detto.....vieni anche tu, andiamo insieme!
Aimè ho preferito rimanere, non per emulare i conigli........ma perchè ormai dopo due tentativi di quota decente a S.Primo ho realizzato quanto fosse stronza la giornata!

Instabile, AVL Alzate
-Che la GLOCK sia sempre con me e con il mio spirito.Amen-
Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 25/07/2006 :  10:10:15  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage
Ragazzi Cool ha fatto fuori campo prima del brevetto in aviosuperfice... conoasco un ex pilota che ha appoggiato il Twin in un vero fuori campo (prima del brevetto) e si chiama Luca "Capello" Cavallin.. un'altro lo ha fatto durante l'esame... naturalmente non è stato promosso!!
Come vedete c'è sempre qualche d'uno che ha fatto le cazzate prima degli altri... il problema è che spesso non si impara mai dalle cazzate degli altri... vogliamo provarle a tutti i costi sulla nostra pelle...non bastano i racconti!
C00L consiglio: lascia stare le termiche del Gritti, per ora ,hai solo 100 ore..Non bruciare le tappe... avere fiducia in una termica sfruttabile dal Gritti è come pretendere di andare in bici con Amstrong e riuscire a stargli dietro...
Go to Top of Page

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 25/07/2006 :  11:11:21  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage
Albert, è per questo che le termiche del gritti le faccio provare agli altri ;-)
Go to Top of Page

arabafenice
Pterodattilo

Italy
1465 Posts

Posted - 25/07/2006 :  11:14:12  Show Profile
..non sapevo ci fossero termiche di "proprietà" ..

"come l'araba fenice, che vi sia ciascun lo dice, come sia nessun lo sa"





Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 25/07/2006 :  11:28:52  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage
Ne vuoi comperare una??? se vuoi ti vendo le mie!!! !
ho un +3 tondo dei +2.5 un po' rotte ma ancora utilizzabili, e poi svendo dei 0,3 ..bhe se prendi il +3 quelle da 0,3 te le regalo ....
EHEHEHEHEHEH!!!!
Go to Top of Page

arabafenice
Pterodattilo

Italy
1465 Posts

Posted - 25/07/2006 :  13:57:59  Show Profile
ah, lo sai che sono di palato buono

"come l'araba fenice, che vi sia ciascun lo dice, come sia nessun lo sa"





Go to Top of Page

Coolwind
Moderator

Italy
8957 Posts

Posted - 25/07/2006 :  15:11:52  Show Profile  Visit Coolwind's Homepage
Allora, le termiche non sono ovviamente di proprietà MA una volta segnate sui gps cartografici un nome glielo devi dare (non è indispensabile, ma in volo è utile per dire qualcosa tipo "la araba-11 mi dà un +4!" ). Per esempio sui piani di artavaggio c'è la "altobasso", ecc. Chiaramente diventa "slang" postfrontal ma se ci pensate bene non ci sono controindicazioni nel dare un riferimento preciso e non vago sulla posizione (vostra o della termica). Va da sè che una volta "marchiata", la termica rimane per i posteri con quel nome! Laonde, potete segnare le termiche dando un nome come alle stelle o alle comete.
Siamo agli albori dei gps cartografici portatili, per cui potete scommettere che nel giro di un paio d'anni il giro d'affari legato a waypoints, mappe ecc. sarà proporzionale alla crescita sul mercato degli apparati, simile a quello del boom dei telefonini.
Adesso parlare di queste cose forse fa sorridere, ma passerà poco tempo prima che diventi del tutto normale dare una posizione gps per il ritrovo del picnic o del ristorante.. I gps avionici stanno per essere rivoluzionati da quelli portatili a basso costo. Intanto su postfrontal mettiamo a disposizione quel che abbiamo, poi ognuno è libero di farne quel che meglio crede.
Dimenticavo che la c00l-06 è a pagamento, c'è un pedaggio di 10 cents per ogni giro in termica.

Go to Top of Page

arabafenice
Pterodattilo

Italy
1465 Posts

Posted - 25/07/2006 :  15:21:40  Show Profile
..non uso le autostrade a pedaggio..preferisco le statali....
morale: sono assolutamente certo che la ripetitività delle termiche è legata alle condizioni meteo, percui la possibilità di agganciarle allo stesso posto, alla stessa ora è di circa il 50%...basta provare realmente..noi dell'alpe vicerè ne sappiamo qualcosa...spesso c'è ma nn sempre ( a quella quota ovvio...)

Cmq è tutto scitto sul Von Kalkreuth...

"come l'araba fenice, che vi sia ciascun lo dice, come sia nessun lo sa"






Edited by - arabafenice on 25/07/2006 15:24:50
Go to Top of Page

michele
Pterodattilo

Italy
4917 Posts

Posted - 25/07/2006 :  15:54:01  Show Profile
E' un libro??

Michele Borghi
AVL - http://www.avl.it

Se la prima volta non ti riesce, il paracadutismo non fa per te. [Legge di Murray]
Go to Top of Page

arabafenice
Pterodattilo

Italy
1465 Posts

Posted - 25/07/2006 :  15:58:22  Show Profile
Joachim Von Kalkreuth, scrisse diversi trattati sul volo a vela.
Si tratta di un noto pilota deceduto una quindicina d'anni fa.
Ebbe la pazienza di catalogare e descrivere cosa succede sulle alpi, con un 'approfondita analisi divisa in quattro settori.

Penso esista un libro in tedesco.
Pietro Longaretti ne fece un sunto con un suo scritto: Oltre a seguire le sue lezioni dovrei avere tale trattato.
In caso contrario basta chiederlo a Pietro...

P.S. A malincuore vedo che molti di noi non conoscono la storia del volo a vela: sarebbe bello approfondire tali argomenti per migliorare la propria cultura e allargare i propri orizzonti; l'acqua calda è già stata inventata ( non scoperta, a meno che nn si tratti di sorgenti sotterranee...)

"come l'araba fenice, che vi sia ciascun lo dice, come sia nessun lo sa"






Edited by - arabafenice on 25/07/2006 16:00:36
Go to Top of Page

Tellurico
Pterodattilo

Italy
6040 Posts

Posted - 25/07/2006 :  16:07:29  Show Profile  Visit Tellurico's Homepage
Sono dell'idea che non si debbano usare le indicazioni di cui parla C00L come una bibbia o uno strumento per pianificare i propri voli. Sono altresì convinto del fatto che avere un'indicazione di massima su dove siano gli inneschi nelle zone che non si conoscono piuttosto che "andare alla ca22o a cercare quà e là" possa essere un bel risparmio di tempo (e quota!), anche se la probabilità di trovarla sempre nello stesso punto fosse solo del 30%.
Ovvio che se vedo sul GPS una probabile termica segnalata con sopra il blu e poco più a sud in pianura un bel cumulo che tira sicuro con sotto uno stormo di falchi vado lì!

Vero anche che per noi "Salutisti", l'Alpe del Viceré coi suoi cicli spesso è bastarda (parla uno che sabato ha bucato )...

Giuliano

Edited by - Tellurico on 25/07/2006 16:08:37
Go to Top of Page
Page: of 18 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Topic Locked
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.16 seconds. Snitz Forums 2000

Suggerimenti dello staff:

                                         

Note legali (italiano):
Privacy Policy Cookie Policy
Legal notice (english):
Privacy Policy Cookie Policy

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960