PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?


 All Forums
 Argomenti principali
 Sicurezza
 Incontro presso l’ANSV incidenti volo a vela
 New Topic  Topic Locked
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 31/05/2007 :  12:13:40  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage
Riporto dal sito ANSV (agenzia Nazionale Sicurezza del Volo)
Ciao Alberto


Incontro presso l’ANSV con ENAC e AeCI sugli incidenti del volo a vela


Promosso dall’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV), si è tenuto, presso la sede di quest’ultima, un incontro con l’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC) e con l’Aero Club d’Italia (AeCI) per esaminare lo stato della sicurezza del volo nel comparto del volo a vela.

Alla riunione, coordinata dal Presidente dell’ANSV, Prof. Bruno Franchi, erano presenti: per l’ANSV, il Segretario generale, Com.te Mario Giampaoli, il responsabile del Dipartimento inchieste tecniche, Ing. Vincenzo Pennetta ed il responsabile del Dipartimento studi e ricerche, Ing. Gianluigi Guanziroli; per l’ENAC, il Direttore della Direzione standard di volo, Com.te Gianfranco Bruna e l’ispettore Com.te Antonino Desti, esperto di volo a vela; per l’AeCI, il Presidente, Sen. Giuseppe Leoni ed il Direttore generale, Gen. Fabio Del Meglio.

Durante la riunione - che ha preso lo spunto dai 9 incidenti occorsi in Italia, tra aprile e maggio di quest’anno, ad alianti e motoalianti, sui quali l’ANSV ha aperto le inchieste tecniche di competenza - sono stati evidenziati i fattori che contribuiscono in maniera più ricorrente all’accadimento degli incidenti nel comparto in questione.

In particolare, tra tali fattori sono stati soprattutto segnalati i seguenti:
- perdita di controllo in volo dell’aliante, dovuta a stallo in virata (tendenza a stringere le virate per restare all’interno della termica), scarsa conoscenza delle prestazioni aerodinamiche dell’aliante e degli elementi base di meccanica del volo, tendenza a volare vicino ai costoni in condizioni non ottimali;
- atterraggi fuori campo con danni all’aliante, dovuti a scarsa pianificazione del volo, scarsa conoscenza dei fenomeni microclimatici locali, non familiarità con la zona di veleggiamento.
In sostanza, dagli incidenti indagati dall’ANSV è emersa una non ottimale valutazione del rischio, riscontrata non soltanto in piloti con limitata esperienza di volo, ma anche e con una certa frequenza in piloti con elevata esperienza.

I partecipanti alla riunione hanno quindi focalizzato l’attenzione sulla formazione dei piloti e soprattutto su quella degli istruttori di volo a vela, concordando sul fatto che le prime azioni da intraprendere, in un’ottica di prevenzione, devono proprio riguardare la formazione, la capacità didattica e la professionalità degli istruttori delle scuole di pilotaggio di volo a vela, che devono rappresentare un elemento di riferimento importante ed autorevole per tutti i piloti che praticano questa attività.
Sono state conseguentemente individuate - in un positivo spirito collaborativo tra istituzioni - alcune possibili iniziative, nell’ambito delle rispettive competenze, da intraprendere già nel corso della corrente stagione volovelistica, al fine di ridurre i livelli di incidentistica del settore.

michele
Pterodattilo

Italy
4917 Posts

Posted - 31/05/2007 :  13:51:36  Show Profile
Bene, fa piacere sapere che qualcosa si muove.

Michele Borghi
AVL - http://www.avl.it

Se la prima volta non ti riesce, il paracadutismo non fa per te. [Legge di Murray]
Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 31/05/2007 :  16:11:49  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage
Speriamo che non trovino una bella soluzione al problema in stile: "Non si puo' piu volare in aliante"

hehehehe!!

Ciao Albe
Go to Top of Page

michele
Pterodattilo

Italy
4917 Posts

Posted - 31/05/2007 :  20:23:21  Show Profile
Vero, ne sarebbero capacissimi!

Michele Borghi
AVL - http://www.avl.it

Se la prima volta non ti riesce, il paracadutismo non fa per te. [Legge di Murray]
Go to Top of Page

Tellurico
Pterodattilo

Italy
6040 Posts

Posted - 04/06/2007 :  10:28:21  Show Profile  Visit Tellurico's Homepage
Su Aerogazette c'è un interessante articolo in merito:
www.aerogazette.com/it/

Giuliano
Go to Top of Page

Echo Echo
Aquila imperiale

Wallis and Futuna Islands
533 Posts

Posted - 04/06/2007 :  11:14:08  Show Profile
A proposito di sicurezza ed ANSV, qualcuno ne sa di piú?

"Domenica 27 maggio, l’aliante LS 1, marche D-8714, che partecipava alla Coppa Città di Ferrara, per avverse condizioni meteorologiche era costretto ad effettuare un atterraggio fuori campo, riportando estesi danni strutturali.
Nessuna conseguenza per il pilota.
L’ANSV ha aperto l’inchiesta tecnica di competenza"



"Help me", he said very quietly, speaking in the way that the dying speak. "I want to fly more than anything in the world ..."
"Come along then", said Jonathan. "Climb with me away from the ground, and we�ll begin."
"You don�t understand. My wing. I can�t move my wing."
"Maynard Gull, you have the freedom to be yourself, your true self, here and now, and nothing can stand in your way. It is the law of the Great Gull, the law that is."
"Are you saying I can fly?"
"I say you are free."

Go to Top of Page

paolo
Falchetto

Italy
145 Posts

Posted - 04/06/2007 :  20:34:58  Show Profile
Ho visto che l'aliante è quello dell'antonelli, qualcuno ha qualche notizia in più?

Paolo AVL U2
Go to Top of Page

PapaRomeo
Pulcino

54 Posts

Posted - 05/06/2007 :  14:56:15  Show Profile
Domenica ero a Ferrara, parlavano di aliante distrutto ma pilota miracolarmente illeso...
Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 05/06/2007 :  18:14:36  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage
...abbassare l'asticella!
Go to Top of Page

Tellurico
Pterodattilo

Italy
6040 Posts

Posted - 05/06/2007 :  18:21:32  Show Profile  Visit Tellurico's Homepage
Aldo Cernezzi ha dato degli interessanti dati in una discussione in mailing list sulle percentuali di incidenti, siamo messi proprio maluccio ragazzi...

Cito:

Mancando dati sul numero di decolli e di ore volate, il grado di sicurezza del VAV italiano può essere confrontato con quello degli altri Paesi solo su una categoria. Questa è il "numero di morti all'anno per 1.000 piloti attivi", calcolato su una base di dieci anni.
Chiamiamola "M".

Italia: M = 2,1 (21 morti in dieci anni, senza contare i TMG)
Svizzera: M = 1,4
Austria: M = 0,7
Francia: M = 0,45
GER M = 0,35.
UK M = 0,46
FRA M = 0,41
Rep Ceca: M = 0,15
Svezia: M = 0,15
Norvegia: M = 0,0
Finlandia: M = 0,0
Media Europea: M = 0,4
USA M = 0,48

Giuliano

Edited by - Tellurico on 05/06/2007 18:23:09
Go to Top of Page

Echo Echo
Aquila imperiale

Wallis and Futuna Islands
533 Posts

Posted - 05/06/2007 :  18:42:11  Show Profile
Per la Francia, include anche i piloti stranieri ospiti? Ogni anno ci sono parecchi (a volte la maggioranza) tranieri che ci rimettono le penne.
Per la Germania, comprende i piloti tedeschi o solo quelli morti in Germania? I tedeschi hanno la cattiva abitudine di andare all´estero e fare casotto.

Per esperienza, i piloti italiani volano molto meno di quelli stranieri, per cui i dati sono comunque brutti.



"Help me", he said very quietly, speaking in the way that the dying speak. "I want to fly more than anything in the world ..."
"Come along then", said Jonathan. "Climb with me away from the ground, and we�ll begin."
"You don�t understand. My wing. I can�t move my wing."
"Maynard Gull, you have the freedom to be yourself, your true self, here and now, and nothing can stand in your way. It is the law of the Great Gull, the law that is."
"Are you saying I can fly?"
"I say you are free."

Go to Top of Page

cernauta
Pterodattilo

800 Posts

Posted - 05/06/2007 :  20:26:38  Show Profile
E' difficile dire come sono stati raccolti i dati (da varie fonti nazionali), prima dell'elaborazione. Tendenzialmente, credo che per ogni nazione siano inclusi tutti gli incidenti accaduti sul territorio. Non è impossibile che qualche evento sia stato conteggiato due volte.

In ogni caso, appare chiaro che nei Paesi alpini facciamo troppi incidenti, e che in Italia siamo peggio di tutti, nonostante una buona parte del nostro volo si effettui nei club di pianura e della fascia pedemontana.

Aldo
Go to Top of Page

paolo
Falchetto

Italy
145 Posts

Posted - 05/06/2007 :  21:49:54  Show Profile
vedere le statistiche fa ancora più male, visto che confermano quello che a sensazione pensavo. In sintesi volare in italia è 5 volte più letale che nel resto del mondo.
Dobbiamo veramente abbassare l'asticella....
ciao
paolo

Paolo AVL U2
Go to Top of Page

arabafenice
Pterodattilo

Italy
1465 Posts

Posted - 05/06/2007 :  22:26:51  Show Profile
O.T..un saluto ad Aldo che ho avuto il piacere di conoscere a Lusse quando arrivò in volo da Calcinate col suo DG400...sul prox numero della rivista c'è un tuo report vero

"come l'araba fenice, che vi sia ciascun lo dice, come sia nessun lo sa"





Go to Top of Page

cernauta
Pterodattilo

800 Posts

Posted - 06/06/2007 :  00:45:18  Show Profile
Proseguendo l'OT: Ciao! Dovrei ricominciare a fare quei viaggi con l'aliante. Ne ho sempre tratto soddisfazioni enormi. Allora, il ritorno da Luesse fu ancora più bello. Le Alpi al tramonto!

Aldo



quote:
Originally posted by arabafenice

O.T..un saluto ad Aldo che ho avuto il piacere di conoscere a Lusse quando arrivò in volo da Calcinate col suo DG400...sul prox numero della rivista c'è un tuo report vero

Go to Top of Page

cernauta
Pterodattilo

800 Posts

Posted - 06/06/2007 :  01:01:37  Show Profile
In gara a Ferrara, eravamo un gruppetto di 3 alianti, più uno poco distante.
Cielo coperto, piovaschi sparsi, ma il tema di circa 200km stava riuscendo.
Piloncino di allineamento a Coronelle, a 8km dall'aeroporto.
Davanti a noi, proprio sulla città, un temporale isolato, ma impenetrabile. Avanziamo, siamo a 2,6km dall'atterraggio con circa +300m di margine sul computer, quando capiamo che l'aggiramento del temporale sarà difficile.
Meno di 5 minuti prima, vari piloti hanno concluso felicemente in campo. Tra questi, Danilo Trovò col Nimbus 4M.

Cerchiamo di passare da Nord del temporale, ma la pioggia diventa battente, e non si vede quasi nulla. Discendenza in aumento esponenziale, e sotto ci sono le case. Vedo i due davanti a me virare indietro, costeggiare il temporale e puntare a Sud per l'atterraggio fc (sono Prodorutti e Antonelli). Li imito immediatamente.
Il primo sparisce alla vista, Antonelli lo vedo scendere parecchio contro vento.
Io mi allontano verso Ovest, trovando a tratti discendenza ma anche qualche rimbalzo. Purtroppo, non ho quota sufficiente per andarmene lontano, nè per accendere il motore. Così punto un campo lungo di grano, ma attraversato da due linee (telefono, bassa; e alta tensione, sopra).
In un attimo stimo di poter fare il finale prima delle linee, per poi scavalcare quella bassa e atterrare dopo di essa. Così faccio, il tutto in pochi secondi.
Appena tocco il grano imbardo involontariamente, e si rompe solo un alettone.

Antonelli, mi è stato riferito da altri, racconta di aver perso in volo il controllo dell'aliante. Poi si ferma contro un frutteto.
Prodorutti è sceso nell'aviosuperficie vicina, senza danni.
Anche un altro aliante, nel volgere di pochi secondi, è andato distrutto nel grano (danni gravi ai bordi d'attacco, con apertura delle ali).

A sera, Trovò ci racconta di aver analizzato il tracciato del volo: sul finale, partendo con 700m si margine, ha planato con eff=1,8. Sì, unovirgolaotto!

La difficoltà era quella di scegliere, come fatto da altri più saggi, di fare dietrofront un poco prima; ciò pur avendo un margine teorico di planata.
Poi, quella di saper puntare con precisione sull'aviosuperficie alternativa in quelle condizioni di vento a raffiche, pioggia battente, e turbolenza.

Nell'insieme, non sono contento di come ho gestito gli ultimi 60 secondi del mio tema di gara...

ciao

Aldo


quote:
Originally posted by Echo Echo

A proposito di sicurezza ed ANSV, qualcuno ne sa di piú?

"Domenica 27 maggio, l’aliante LS 1, marche D-8714, che partecipava alla Coppa Città di Ferrara, per avverse condizioni meteorologiche era costretto ad effettuare un atterraggio fuori campo, riportando estesi danni strutturali.
Nessuna conseguenza per il pilota.
L’ANSV ha aperto l’inchiesta tecnica di competenza"

Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Topic Locked
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.1 seconds. Snitz Forums 2000

Suggerimenti dello staff:

                                         

Note legali (italiano):
Privacy Policy Cookie Policy
Legal notice (english):
Privacy Policy Cookie Policy

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960