PostFrontal Forum
PostFrontal Forum
PF Home | International_Forum | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ | Upload image
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti principali
 Racconto e analisi voli
 Il mio primo e secondo volo da solista
 New Topic  Reply to Topic
Previous Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 4

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 26/06/2013 :  07:51:28  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage  Reply with Quote
Ciao omonimo!
il motivo del tuo star male lo dici qualche riga piu' sotto:
"anche a tenere la termica con scarsi risultati, perdevo continuamente la velocità di riferimento altalenando picchiate a cabrate per ricercare il mantenimento dei 100km/h"
il tuo stomaco non è abituato a certi trattamenti , e la concentrazione ed impegno profuso per correr dietro ai 100 km/h ti hanno massacrato fisicamente (bollito).
Stai facendo una cosa completamente nuova, non vincolato alla terra e stare male è assolutamente normale!
Non solo, ad ogni decollo l'aria sara' diversa! e starai male altre volte, poi pian piano , affinando anche il pilotaggio (esperienza) starai meglio e potrai goderti sempre di piu' il volo!
Quindi: CONTINUA!
...e ricorda che quando avrai il brevetto se non ti mantieni allenato rischierai di stare male ancora!
PS: poco o tanto siamo stati male tutti...non credere a chi dice il contrario ;-)


Ciao
Alberto
Go to Top of Page

kawabomba
Pulcino

Italy
70 Posts

Posted - 26/06/2013 :  08:31:48  Show Profile  Reply with Quote
AlbyOne,
grazie x i consigli e x il supporto. Avevo proprio bisogno di essere confortato.

Vedremo al ritorno dalle ferire.

Grazie ancora a te e a tutti quelli che hanno voluto condividere le loro esperienze.

Alby
Go to Top of Page

r.mattion
Pulcino

Italy
22 Posts

Posted - 26/06/2013 :  11:08:15  Show Profile  Reply with Quote
Caro cincillà, non sono giovane, e non è l'entusiasmo che mi fa dire "presunte leggerezze", infatti se leggi il mio primissimo post... da li siamo partititi, poi non ho ben capito perchè c'era bisogno di finire fin qui, a parlare di morti eccetera, che poi ci passa la voglia. Lo so, il volo, in genereale, E' PERICOLOSISSIMO, per definizione, ma "è meno pericoloso che andare in bicicletta" è un modo di dire, per sdrammatizzare.... volevo solo stemperare l'amico che si voleva avvicinare al volo.... non intendevo avviare dei trattati sulla sicurezza, se pur sacrosanta.... il post nasce proprio dalla consapevolezza che c'è il pericolo, altrimenti perchè avrei dovuto aver paura del primo solista? Ad ogni modo, altre poche visite e sono a 2.000 (Gran bel tema! Grazie a tutti)

quote:
Originally posted by Cincillà

Concordo Alberto. Sulla pericolosità del VV e sulla sicurezza abbiamo parlato (e scritto) parecchio, anche su questo sito.
Spero che il nostro amico r.mattion sia solo giovane e che le sue parole siano dovute al grande entusiasmo per questa nostra meravigliosa attività.
R.Mattion, se cerchi tra i Docs e tra i vari argomenti del Forum
trovi parecchio materiale sulla sicurezza. Il mio consiglio è di leggerli e di parlarne. La sicurezza del nostro sport è un argomento di cui si parla troppo poco. Per scaramanzia, per ignoranza, per superficialità, per presunzione.
E, come dice Alberto e come ho già detto varie volte anch'io, essere consapevoli che è pericoloso non vuol dire rinunciare a volare. Vuol dire mettere in atto tutte le strategie per renderlo un po' meno pericoloso.
ciao


Edited by - r.mattion on 26/06/2013 11:15:54
Go to Top of Page

r.mattion
Pulcino

Italy
22 Posts

Posted - 26/06/2013 :  11:12:59  Show Profile  Reply with Quote
Bellissimo il paragone con le tigri, rende l'idea!!!!



quote:
Originally posted by AlbertOne

Ciao volo in aliante da quando avevo 22 anni adesso ne ho 44.
gran parte dei miei amici non vola, ma va in vela,fa free-climbing,gioca a calcetto e Pallavolo,va in bici in moto ed usa la macchina, qualcuno vola in aliante (la minoranza).
in questo lungo periodo (ahi come passa il tempo) ho perso un'amica in un incidente in moto, un conoscente in uno d'auto.
in aliante purtroppo ho perso il conto. son piu' di 10.
Basta dire "stronzate" che non è pericoloso.
Volare in aliante è pericolossissmo , gli alianti sono degli oggetti bellissimi, come delle tigri , vanno trattati come tali, sempre con circospezione sapendo che in qualsiasi momento possono farti male.
Oltretutto in questo sport difficilemente se hai un incidente è di poco conto, come sbucciarsi un ginocchio cadendo in MTB , o slogarsi una caviglia giocando a pallone...
è vero piccoli incidenti come menischi spaccati o legamenti rotti non ce ne sono...ma se ti succede qualche cosa il rischio di non raccontarlo è molto molto alto.

Ma se è cosi' pericoloso perchè lo facciamo? PERCHE' è bellissimo, e regala sensazioni uniche , e noi consciamente valutiamo che il rapporto tra quel che dona ed i rischi che corriamo sono affrontabili .
poi possiamo cercare di evitare determinate situazioni che hanno un potenziale di pericolosita' piu' alto.

Ma per piacere non diciamo che è + pericoloso andare da casa all'aeroporto in auto!(citazione)

Ciao
Alberto

Go to Top of Page

AlbertOne
Pterodattilo

Guatemala
2925 Posts

Posted - 26/06/2013 :  11:38:17  Show Profile  Visit AlbertOne's Homepage  Reply with Quote
:-)
Go to Top of Page

Berto
Pterodattilo

Italy
1286 Posts

Posted - 26/06/2013 :  13:01:40  Show Profile  Reply with Quote
Perdonami se ritorno sull'argomento, ma la paura del primo volo solista scaturisce da difficoltà oggettive (l'atterraggio e il decollo in primis), ben chiare sin dal primo momento che uno prova a pilotare.

Le difficoltà che fanno i morti sono ben diverse, molto meno definite e più striscianti, ed è facilissimo restarci invischiati se non ci si ragiona continuamente.

Questo però solo quando si comincia a volare "per davvero", cioè a fare distanza.
Gli allievi e i neobrevettati, in quanto ancora concentrati sul superamento delle difficoltà di piotaggio ben difficilmente ne saranno vittime, per cui come già riportato gli incidenti seri accadono praticamente esclusivamente a piloti esperti.
Quindi finché non comincerete ad allontanarvi state pure tranquilli (ma sempre in campana mi raccomandio).
Poi però, occhi aperti ...

quote:
Originally posted by r.mattion

Caro cincillà, non sono giovane, e non è l'entusiasmo che mi fa dire "presunte leggerezze", infatti se leggi il mio primissimo post... da li siamo partititi, poi non ho ben capito perchè c'era bisogno di finire fin qui, a parlare di morti eccetera, che poi ci passa la voglia. Lo so, il volo, in genereale, E' PERICOLOSISSIMO, per definizione, ma "è meno pericoloso che andare in bicicletta" è un modo di dire, per sdrammatizzare.... volevo solo stemperare l'amico che si voleva avvicinare al volo.... non intendevo avviare dei trattati sulla sicurezza, se pur sacrosanta.... il post nasce proprio dalla consapevolezza che c'è il pericolo, altrimenti perchè avrei dovuto aver paura del primo solista? Ad ogni modo, altre poche visite e sono a 2.000 (Gran bel tema! Grazie a tutti)

quote:
Originally posted by Cincillà

Concordo Alberto. Sulla pericolosità del VV e sulla sicurezza abbiamo parlato (e scritto) parecchio, anche su questo sito.
Spero che il nostro amico r.mattion sia solo giovane e che le sue parole siano dovute al grande entusiasmo per questa nostra meravigliosa attività.
R.Mattion, se cerchi tra i Docs e tra i vari argomenti del Forum
trovi parecchio materiale sulla sicurezza. Il mio consiglio è di leggerli e di parlarne. La sicurezza del nostro sport è un argomento di cui si parla troppo poco. Per scaramanzia, per ignoranza, per superficialità, per presunzione.
E, come dice Alberto e come ho già detto varie volte anch'io, essere consapevoli che è pericoloso non vuol dire rinunciare a volare. Vuol dire mettere in atto tutte le strategie per renderlo un po' meno pericoloso.
ciao




Marco Bertoluzza
AVM Voghera

... intanto mettilo a terra, poi parliamo dopo ...
Go to Top of Page

r.mattion
Pulcino

Italy
22 Posts

Posted - 26/06/2013 :  15:08:59  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Berto!Sei stato risolutivo! Dove voli?

quote:
Originally posted by Berto

Perdonami se ritorno sull'argomento, ma la paura del primo volo solista scaturisce da difficoltà oggettive (l'atterraggio e il decollo in primis), ben chiare sin dal primo momento che uno prova a pilotare.

Le difficoltà che fanno i morti sono ben diverse, molto meno definite e più striscianti, ed è facilissimo restarci invischiati se non ci si ragiona continuamente.

Questo però solo quando si comincia a volare "per davvero", cioè a fare distanza.
Gli allievi e i neobrevettati, in quanto ancora concentrati sul superamento delle difficoltà di piotaggio ben difficilmente ne saranno vittime, per cui come già riportato gli incidenti seri accadono praticamente esclusivamente a piloti esperti.
Quindi finché non comincerete ad allontanarvi state pure tranquilli (ma sempre in campana mi raccomandio).
Poi però, occhi aperti ...

quote:
Originally posted by r.mattion

Caro cincillà, non sono giovane, e non è l'entusiasmo che mi fa dire "presunte leggerezze", infatti se leggi il mio primissimo post... da li siamo partititi, poi non ho ben capito perchè c'era bisogno di finire fin qui, a parlare di morti eccetera, che poi ci passa la voglia. Lo so, il volo, in genereale, E' PERICOLOSISSIMO, per definizione, ma "è meno pericoloso che andare in bicicletta" è un modo di dire, per sdrammatizzare.... volevo solo stemperare l'amico che si voleva avvicinare al volo.... non intendevo avviare dei trattati sulla sicurezza, se pur sacrosanta.... il post nasce proprio dalla consapevolezza che c'è il pericolo, altrimenti perchè avrei dovuto aver paura del primo solista? Ad ogni modo, altre poche visite e sono a 2.000 (Gran bel tema! Grazie a tutti)

quote:
Originally posted by Cincillà

Concordo Alberto. Sulla pericolosità del VV e sulla sicurezza abbiamo parlato (e scritto) parecchio, anche su questo sito.
Spero che il nostro amico r.mattion sia solo giovane e che le sue parole siano dovute al grande entusiasmo per questa nostra meravigliosa attività.
R.Mattion, se cerchi tra i Docs e tra i vari argomenti del Forum
trovi parecchio materiale sulla sicurezza. Il mio consiglio è di leggerli e di parlarne. La sicurezza del nostro sport è un argomento di cui si parla troppo poco. Per scaramanzia, per ignoranza, per superficialità, per presunzione.
E, come dice Alberto e come ho già detto varie volte anch'io, essere consapevoli che è pericoloso non vuol dire rinunciare a volare. Vuol dire mettere in atto tutte le strategie per renderlo un po' meno pericoloso.
ciao





Go to Top of Page

Cincillà
Aquila imperiale

Italy
433 Posts

Posted - 27/06/2013 :  14:38:54  Show Profile  Reply with Quote
Ciao Riccardo.
Intendevo giovane di Volo, non di età. E non ho parlato di leggerezze. Mi sembra solo che tu sbagli l’approccio al problema.
Mi permetto di continuare sul tema della pericolosità anche se capisco che questo discorso genera spesso disagio, fastidio e come dici tu nel tuo post…. “che poi ci passa la voglia.”
Se per sdrammatizzare intendi non parlarne, non guardare in faccia le paure, sacrosante, che ognuno di noi può avere, non sono d’accordo. Rimuovere i dubbi, le paure, non parlarne, significa solo nasconderle momentaneamente. Con la quasi certezza di vederle ricomparire, puntuali, nel momento di crisi.
Le paure, i difetti, i mostri che abbiamo dentro non solo vanno guardati in faccia, conosciuti e affrontati, ma vanno ricercati continuamente. Per conoscerli, per dargli la giusta dimensione, per affrontarli e risolverli. O almeno per minimizzare i danni.
Se l’amico Kawabomba ha paura fa bene a parlarne, e tutti noi facciamo bene ad aiutarlo a capire. Ma non tacendo o “sdrammatizzando”.
Se hai paura degli stalli, parliamone e facciamo insieme 100 stalli e vedrai che al 101-esimo la paura è passata. E se non è passata sarà meglio cambiare sport, o istruttore.
Ho riletto il primo post di Kawabomba ed è evidente che la paura che dice di provare è generata dal “non conoscere”. Ha paura dell’ignoto. Come gli ha suggerito Berto, se va in un Aeroclub e si fa qualche volo con un Istruttore, e gli parla, sono sicuro che l’ignoto diventerà meno ignoto e la paura meno paura.
ciao

quote:
Originally posted by r.mattion

Caro cincillà, non sono giovane, e non è l'entusiasmo che mi fa dire "presunte leggerezze", infatti se leggi il mio primissimo post... da li siamo partititi, poi non ho ben capito perchè c'era bisogno di finire fin qui, a parlare di morti eccetera, che poi ci passa la voglia. Lo so, il volo, in genereale, E' PERICOLOSISSIMO, per definizione, ma "è meno pericoloso che andare in bicicletta" è un modo di dire, per sdrammatizzare.... volevo solo stemperare l'amico che si voleva avvicinare al volo.... non intendevo avviare dei trattati sulla sicurezza, se pur sacrosanta.... il post nasce proprio dalla consapevolezza che c'è il pericolo, altrimenti perchè avrei dovuto aver paura del primo solista? Ad ogni modo, altre poche visite e sono a 2.000 (Gran bel tema! Grazie a tutti)

quote:
Originally posted by Cincillà

Concordo Alberto. Sulla pericolosità del VV e sulla sicurezza abbiamo parlato (e scritto) parecchio, anche su questo sito.
Spero che il nostro amico r.mattion sia solo giovane e che le sue parole siano dovute al grande entusiasmo per questa nostra meravigliosa attività.
R.Mattion, se cerchi tra i Docs e tra i vari argomenti del Forum
trovi parecchio materiale sulla sicurezza. Il mio consiglio è di leggerli e di parlarne. La sicurezza del nostro sport è un argomento di cui si parla troppo poco. Per scaramanzia, per ignoranza, per superficialità, per presunzione.
E, come dice Alberto e come ho già detto varie volte anch'io, essere consapevoli che è pericoloso non vuol dire rinunciare a volare. Vuol dire mettere in atto tutte le strategie per renderlo un po' meno pericoloso.
ciao



Go to Top of Page

r.mattion
Pulcino

Italy
22 Posts

Posted - 27/06/2013 :  17:57:06  Show Profile  Reply with Quote
Ehnnò bello

ero io che parlavo di ignoto, non mi togliere la paternità

"... e l'essere umano di fronte all'ignoto, al non noto, reagisce con istinti di fuga, fifa, e simili. Concordo, fatti due tre voletti con qualcuno, e vedrai che poi ci prendi gusto!"

quote:
Originally posted by Cincillà

Ciao Riccardo.
Intendevo giovane di Volo, non di età. E non ho parlato di leggerezze. Mi sembra solo che tu sbagli l’approccio al problema.
Mi permetto di continuare sul tema della pericolosità anche se capisco che questo discorso genera spesso disagio, fastidio e come dici tu nel tuo post…. “che poi ci passa la voglia.”
Se per sdrammatizzare intendi non parlarne, non guardare in faccia le paure, sacrosante, che ognuno di noi può avere, non sono d’accordo. Rimuovere i dubbi, le paure, non parlarne, significa solo nasconderle momentaneamente. Con la quasi certezza di vederle ricomparire, puntuali, nel momento di crisi.
Le paure, i difetti, i mostri che abbiamo dentro non solo vanno guardati in faccia, conosciuti e affrontati, ma vanno ricercati continuamente. Per conoscerli, per dargli la giusta dimensione, per affrontarli e risolverli. O almeno per minimizzare i danni.
Se l’amico Kawabomba ha paura fa bene a parlarne, e tutti noi facciamo bene ad aiutarlo a capire. Ma non tacendo o “sdrammatizzando”.
Se hai paura degli stalli, parliamone e facciamo insieme 100 stalli e vedrai che al 101-esimo la paura è passata. E se non è passata sarà meglio cambiare sport, o istruttore.
Ho riletto il primo post di Kawabomba ed è evidente che la paura che dice di provare è generata dal “non conoscere”. Ha paura dell’ignoto. Come gli ha suggerito Berto, se va in un Aeroclub e si fa qualche volo con un Istruttore, e gli parla, sono sicuro che l’ignoto diventerà meno ignoto e la paura meno paura.
ciao

quote:
Originally posted by r.mattion

Caro cincillà, non sono giovane, e non è l'entusiasmo che mi fa dire "presunte leggerezze", infatti se leggi il mio primissimo post... da li siamo partititi, poi non ho ben capito perchè c'era bisogno di finire fin qui, a parlare di morti eccetera, che poi ci passa la voglia. Lo so, il volo, in genereale, E' PERICOLOSISSIMO, per definizione, ma "è meno pericoloso che andare in bicicletta" è un modo di dire, per sdrammatizzare.... volevo solo stemperare l'amico che si voleva avvicinare al volo.... non intendevo avviare dei trattati sulla sicurezza, se pur sacrosanta.... il post nasce proprio dalla consapevolezza che c'è il pericolo, altrimenti perchè avrei dovuto aver paura del primo solista? Ad ogni modo, altre poche visite e sono a 2.000 (Gran bel tema! Grazie a tutti)

quote:
Originally posted by Cincillà

Concordo Alberto. Sulla pericolosità del VV e sulla sicurezza abbiamo parlato (e scritto) parecchio, anche su questo sito.
Spero che il nostro amico r.mattion sia solo giovane e che le sue parole siano dovute al grande entusiasmo per questa nostra meravigliosa attività.
R.Mattion, se cerchi tra i Docs e tra i vari argomenti del Forum
trovi parecchio materiale sulla sicurezza. Il mio consiglio è di leggerli e di parlarne. La sicurezza del nostro sport è un argomento di cui si parla troppo poco. Per scaramanzia, per ignoranza, per superficialità, per presunzione.
E, come dice Alberto e come ho già detto varie volte anch'io, essere consapevoli che è pericoloso non vuol dire rinunciare a volare. Vuol dire mettere in atto tutte le strategie per renderlo un po' meno pericoloso.
ciao





Go to Top of Page
Page: of 4  Topic Next Topic  
Previous Page
 New Topic  Reply to Topic
Jump To:
PostFrontal Forum © PostFrontal - La community del Volo a Vela Go To Top Of Page
This page was generated in 0.19 seconds. Snitz Forums 2000

PostFrontal S.A.S. di Giuliano Golfieri & c. - P.I. 05264240960